Trekking da Patù a Giuliano

Centopietre, Vereto e la chiesetta di San Pietro

Patu' centopietre

Breve descrizione dell'itinerario:Il nostro percorso iniza da Patù centro famoso per il monumento delle Centopietre.

Il monumento è alto circa due metri e mezzo, al suo interno, è diviso in due navate, al centro, sorretta da tre colonne, diverse l'una dall'altra, vi è un'architrave recante affreschi ormai poco visibili. Per la sua realizzazione sono stati utilizzati materiali provenienti dalla vicino Vereto, un'importante città messapica completamente distrutta.

Di fronte alle Centopietre, si erge un altro monumento, anch'esso molto importante per la storia del Salento: si tratta della Chiesa intitolata a San Giovanni Battista. Essa è testimone dell'arte Bizantina in provincia di Lecce e, in modo particolare, in questa zona del Basso Salento. Questa chiesa ha una caratteristica: presenta, sulla facciata principale, due bifore che illuminano l'interno arricchito da pitture di epoca Bizantina.

L'antica città di Vereto, fu una florida città messapica difesa da mura solide lunghe più di 4 Km. e dominava su di un'area che abbracciava anche Leuca e la vicina località marittima di S. Gregorio dove furono costruite dai messapi un porto, una scalinata e l'imboccatura di un pozzo che un tempo riforniva di acqua fresca le navi.
Sul luogo dove un tempo sorgeva Vereto, oggi esiste una piccola cappella dedicata alla Madonna.

Passeggiando tra le bellissime campagne comprese tra Giuliano e la collina di Vereto si notano un gran numero di costruzioni rurali, mura a secco e masserie costruite con i materiali provenienti da quello che fu la cittadina di Vereto. Gli enormi lastroni messapici sono stati tagliati ed adattati alle nuove costruzioni: le Centopietre a Patù e la Chiesa di San Pietro a Giuliano sono solo due esempi di quanto affermato.

A poca distanza da Vereto, sorge il piccolo centro urbano di Giuliano; di questo grazioso luogo fanno parte la chiesetta di San Pietro, il cinquecentesco Castello, la Chiesa di San Giovanni Crisostomo.

Alla Chiesa di San Pietro è legata una leggenda che vede San Pietro fermarsi in questo piccolo centro dopo essere sbarcato a Leuca, e proprio qui, in ricordo del passaggio del Santo Apostolo, fu eretta una chiesetta, oggi, ormai, ridotta a pochi muri privi di tetto.
La chiesa ha una sola navata, per una lunghezza di circa dieci metri, una larghezza di quattro ed un'altezza di cinque. Le modalità costruttive sono le stesse usate per la costruzione delle Centopietre di Patù: sono stati usati, cioè, enormi massi presi dalle vicine mura messapiche.

Anche se il tetto non esiste più ed i muri sono ormai dei ruderi, è facile riscontrare delle analogie con la chiesa di San Giovanni Battista a Patù, che lascia intravedere la mano dello stesso costruttore.

All'interno è possibile ancora vedere qualche residuo di affresco in stile Bizantino.

L'itinerario si svolge a piedi per circa 6 km, percorso misto, difficoltà turistica

Durata: 3-4 ore circa

Ingresso: a pagamento ove previsti.

Costo e condizioni: TARIFFE; contattateci per conoscere promozioni, offerte e dettagli dei nostri servizi turistici.

Contatti: 368/3413297 - Trekking nella campagna tra Patù e Giuliano - info@salentoguideturistiche.it

Organizzazione: Japigia di B. Arcano

Note: (La descrizione qui esposta è puramente indicativa. I costi possono subire variazioni in base al numero di partecipanti, all'orario e nei giorni in cui la visita si svolge.)
La visita ad Galugnano viene effettuata da guide abilitate dalla Regione puglia del posto e ognuna di loro ha il proprio itinerario personalizzato.

 

Patu' San Giovanni Battista

Patu' centopietre

Patu' Vereto

Giuliano chiesa di San Pietro

Giuliano la chiesa matrice
Campagna salentina

Campagna salentina

Foto

Patu' San Giovanni Battista Patu' San Giovanni Battista
Patu' San Giovanni Battista Patu' San Giovanni Battista
Patu' centopietre Centopietre
Campagna salentina Campagna salentina
Giuliano torre dell'orologio Giuliano torre dell'orologio

Itinerari